comunicazione assertiva

Cosa significa essere assertivi? Perché è importante per i bambini?

L’assertività è la capacità di esprimere i propri sentimenti, le proprie opinioni, le proprie idee in modo sereno e chiaro.

 

 

comunicazione assertiva bambini chiara editrice

Aiutare i bambini e le bambine ad avere un comportamento assertivo – e quindi a riconoscere le proprie emozioni, le proprie idee e imparare ad esprimere tutto questo – è un grande dono che possiamo fare loro perché è un modo funzionale per permettergli di acquisire sicurezza. Avere un progetto educativo emozionale povero, invece, porterà i piccoli e le piccole ad adottare – con molta probabilità –  comportamenti aggressivi o passivi, dunque a voler imporre i propri bisogni e le proprie necessità oppure a non rispettare per niente se stessi/e.
Questa è una modalità che in età adulta può peggiorare se non si è in grado di modificarla attraverso un lavoro consapevole.

E allora come valorizzare una sana assertività nei bambini e nelle bambine?

  • 1. Ascoltando quello che provano, ascoltando la loro opinione su ciò che li circonda, senza giudizio. È importante che possano avere la libertà di esprimersi senza paura di essere giudicati/e.
  • 2. Aiutandoli/e a riconoscere quello che sentono per poter gestire, attraverso la pratica e in modo sempre più autonomo, l’emozione che si presenta, in modo tale da non averne timore.
  • 3. Ponendo loro delle domande funzionali affinché possano esprimersi pienamente.

Facciamo un esempio: un bambino litiga con un suo compagno di giochi. Per noi è una sciocchezza ma lui sta sperimentando, forse per la prima volta, cosa significhi essere arrabbiato, frustrato o spaventato.

Se interveniamo in modo tale da sminuire l’accaduto – dicendo ad esempio “dai, non è successo nulla. Smettila di piangere!” – non lo aiuteremo nè a gestire le emozioni con cui si sta misurando né a tirare fuori le risorse per una situazione che potrebbe presentarsi in futuro. Anche se le nostre intenzioni sono quelle di ristabilire l’armonia nel più breve tempo possibile, con molta probabilità, la sua rabbia si riverserà anche verso di noi e le urla si sentiranno per un bel po’. Oppure sentirà di non essere abbastanza importante, perchè non stiamo considerando quello che sente e, in un futuro, è possibile che non manifesterà ciò che prova.

Capire che per lui quella lite è importante, come  l’emozione che sta vivendo, è un compito molto delicato che spetta alle persone adulte. Solo così quel bambino riuscirà a tirar fuori le risorse necessarie per potersela cavare da solo in futuro, in modo assertivo appunto.

Una buona comunicazione è essenziale per lo sviluppo emotivo dei bambini e delle bambine, soprattutto nei momenti in cui le emozioni sembrano prendere il sopravvento. È, inoltre, una competenza complessa che comprende diverse attitudini (ad esempio l’empatia) che un genitore o una genitrice devono poter sviluppare per creare un ambiente favorevole.

L’assertività non solo è alla base di una buona autostima – nostra e dei/lle nostri/e bambini/e – ma è anche una delle chiavi per avere relazioni sane ed equilibrate.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.